Come imparare a stare in acqua e non temere di nuotare?



Nonostante il fatto che il corpo umano a causa di alcune sue caratteristiche naturali bello adattato per il nuoto e per rimanere sulla superficie di uno stagno, la massa di persone, solo per sviluppare questa abilità, a volte si verificano problemi con il modo di imparare a stare in acqua correttamente.

Avrete bisogno di:

  • La tranquillità, la mancanza di panico
  • Speciali esercizi di respirazione
  • La coordinazione adeguata piscine movimenti
  • Stagno o piscina con fondale digradante
  • Un istruttore esperto o un ottimo nuotatore come mentore

#1

La capacità di nuotare, anche se non è considerato una competenza di prima necessità, ma estremamente utile per coloro che preferiscono trascorrere le vacanze o semplicemente calde serate estive in riva al adattato per immersione serbatoio. Umani il corpo bello adatto per il nuoto, perché come imparare a stare a galla, anche io ancora non aveva appena imparato l’abilità di una persona di solito non è un problema a causa della presenza nei polmoni di aria, costringere il corpo a rimanere in superficie. Le difficoltà si nascondono coloro che desiderano imparare a nuotare, stare in acqua, in relazione con a volte emergenti hanno paura dell’acqua, a causa di che iniziano a fare movimento sbagliato.

#2

Molto spesso le persone, in virtù delle caratteristiche naturali del corpo, più veloce per iniziare a capire come imparare a stare in acqua in posizione verticale, in quanto la parte inferiore del corpo un po ‘ più pesante superiore e quindi più veloce è immerso in acqua, di superiore. Tuttavia, un simile status quo può rompere appena panico, a volte emozionante alcuni non addestrati nuoto di persone, a causa di che iniziano a fare inutili movimenti casuali, che solo aumentano la probabilità di annegare. Per non affondare e di imparare a stare, acqua, adulto o bambino, a seconda di chi nel caso specifico di tratta si, aiuterà solo a determinate condizioni.

#3

La prima cosa da fare, – superare le proprie paure, legate con grandi quantità di acqua, e in fretta ad abituarsi a loro, al fine di sentire nel suo elemento. Proprio così passo per un numero significativo di abitanti del pianeta più difficile, perché la fobia non è facile izjivaemy, ma in questo caso senza questa formazione, come è giusto stare a galla e a muoversi in lei, quasi sicuramente fallirà. Perché è necessario agire per superare le proprie paure, cercando di spostare il loro razionale convinzione, che è stato di calma dello spirito permette di rimanere a galla anche le situazioni più difficili, che, fortunatamente, non succede troppo spesso.

#4

In generale, per l’apprendimento di una abilità vale la pena di rispettare una serie di condizioni – in particolare per quanto riguarda la formazione su un laghetto naturale o in piscina non troppo grande profondità e pulito, fondale digradante, senza bruschi cambiamenti di rilievo. Il nuotatore inesperto non essere in un periodo di padroneggiare le competenze necessarie in solitudine – nelle vicinanze deve essere qualcuno capace di dimostrare la giusta tecnica dei movimenti, e, inoltre, in grado di salvare in caso di pericolo di annegamento. È altamente indesiderabile allenamento condurre in un luogo fresco e acqua, perché in questa situazione un aumento significativo di rischio di improvvisa insorgenza di crisi epilettiche, e questo è già pieno di conseguenze spiacevoli.

#5

Non solo cercare di passare allo sviluppo di competenze è di nuoto – in un primo momento, è necessario eseguire alcuni esercizi che consentono di meglio mettersi a proprio agio in acqua e capire le sensazioni del suo corpo. Uno di loro suggerisce che, digitando nei polmoni po ‘ più di aria, sarà necessario, essendo vicino alla costa e a bassa profondità, dove le gambe con calma arrivano fino in fondo, si stringono le mani le ginocchia, sedersi e cercare di immergersi in acqua. In tali circostanze, a lungo rimanere in essa difficilmente riesce – busto rapidamente vytolknyto in superficie, a causa dell’impatto su di lui le leggi della fisica, in particolare, il famoso Arhimedovskogo, sul galleggiante corpo.

#6

Nella fase successiva di formazione dovrà cercare di trattenuta in acqua effettivamente orizzontalmente, e sulla schiena, per capire: stagno e lo stesso non affondare, se si agisce correttamente. È necessario in primo luogo respirare a fondo, poi spingere fuori i piedi dal pavimento, allo stesso tempo allungare le mani e spingendo il proprio corpo sulla superficie, per cercare di rimanere in questo stato un po ‘ di più. Nel processo di stendersi sull’acqua vale la pena di rilassarsi e sentire l’impatto delle masse d’acqua sul suo corpo, e, anche quando in certi momenti il tronco sarà affondare un po ‘ di più, dobbiamo restituirgli la posizione precedente.

#7

Un altro esercizio utile è già chi almeno un po ‘ prenderci la mano in acqua e non si ha paura di breve durata immersione in esso, tuttavia, per ridurre i rischi diversi è necessario eseguire esclusivamente in acque poco profonde. Per prima cosa è necessario prendere un sorso di aria sufficiente e, ancora una volta, rimbalzando dal fondo del piede, un tuffo nel laghetto/piscina in modo che il volto era completamente immerso in acqua per un po ‘ – quanto riuscirà a resistere. Dopo simili e una serie di altri simili esercizi devo già passare alla bonifica corretta tecnica di nuoto movimenti, a cosa serve la sincronizzazione delle mani e dei piedi, e il modo più semplice in questo senso brass o il nuoto a rana.

Come imparare a stare in acqua e non temere di nuotare?

infarticolo.top utilizza i cookie per essere migliore. Prima di continuare la lettura è necessario accettare Termini e condizioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi